ITALARTE » EDOLO MASCI

Did you know that your version of Internet Explorer is out of date?
To get the best possible experience using our website we recommend downloading one of the browsers below.

Internet Explorer 10, Firefox, Chrome, or Safari.

Skip To Content

EDOLO MASCI

 

Edolo Masci (Castiglione a Casauria, Abruzzo 1938, residente a Roma, Italia) propone una , il cliché-verre, la cosiddetta “gravure diaphane“. Il pittore e incisore italiano lavora, dalla metà degli anni ’90, allo studio e alla realizzazione di clichés-verre eseguiti alla punta e a pennello, e stampati con diverse tecniche, dalla Talbotipiaalla Gomma al bruno Van Dick, ecc., tirati a pochissimi esemplari e stampati su carte antiche e carte per incisione e acquerello (Rives, Arches, Fabriano, Moulin de Larroque). Artista curioso e sperimentatore, Edolo Masci ha voluto riproporre, in una mostra virtuale che sfrutta le nuove tecnologie di diffusione, i suoi clichés-verre, affidati, nella fase di stampa, a Damiano Bianca. È in preparazione il catalogo completo di tali stampe con le relative schede scientifiche redatte da Sissi Aslan. Dopo le prime sperimentazioni di Fox Talbot del 1839 e la prima apparizione ufficiale, nel 1851, di una caricatura di George Cruikshank ove era scritto “Etched on Glass” si conoscono le suggestive immagini degli artisti sperimentatori, Corot, Delacroix, i maestri di Barbizon, Rops, gli italiani Fontanesi e Borromeo, relativamente al XIX secolo, Man Ray, Tal Coat, Ernst, Brassaï, Tabard, Hirtzel, Stalder nel XX secolo*.