ITALARTE » GIOVANNI TOMMASI FERRONI

Did you know that your version of Internet Explorer is out of date?
To get the best possible experience using our website we recommend downloading one of the browsers below.

Internet Explorer 10, Firefox, Chrome, or Safari.

Skip To Content

GIOVANNI TOMMASI FERRONI

 

Giovanni Tommasi Ferroni (Roma, 12 novembre 1967) è un pittore italiano. Richiamandosi al Realismo magico, si è specializzato in pittura fantastica.

È nato in una famiglia d’arte: il padre, è Riccardo Tommasi Ferroni, il nonno Leone Tommasi, lo zio Marcello Tommasi e la sorella Elena, pittrice, assieme alla quale ha compiuto i suoi esordi. Fin dall’infanzia ha mostrato un’inclinazione per il disegno, frequentando lo studio del padre fin dall’età di 11 anni e prendendo lezioni dallo zio Marcello d’estate, nello studio della famiglia a Pietrasanta.

Terminò le prime opere pittoriche a 16 anni, ma la sua carriera di pittore iniziò dopo la fine della media superiore, nel 1986, quando iniziò a lavorare presso lo studio paterno, mentre studiava Letteratura e Storia dell’Arte all’Università “La Sapienza” di Roma.

Donald Kuspit ha definito la sua pittura: «Lussureggiante, virile, esotica», mentre Philippe Daverio, nella monografia dedicata all’artista e pubblicata in occasione della mostra “Giovanni Tommasi Ferroni – Collezione Hans Terbruggen” presso il museo “Jan van der Togt” di Amstelveen (Olanda) lo definisce “un pericoloso alchimista delle cose che stanno per succedere”.

Edifici, eventi e figure storiche formano il punto di partenza dell’immaginazione dell’artista. Talvolta nelle pitture appaiono famosi edifici storici, come l’antica chiesa di San Marco a Venezia, presso la quale – elemento ricorrente in numerose opere del pittore – è ormeggiato un lussuoso yacht moderno.