ITALARTE » “QUEA DE ARTE ET ALIMONIO” L’ARTE DIVENTA IL CIBO DELL’ANIMA, ROMA 31 MARZO 2016

Did you know that your version of Internet Explorer is out of date?
To get the best possible experience using our website we recommend downloading one of the browsers below.

Internet Explorer 10, Firefox, Chrome, or Safari.

Skip To Content

“QUEA DE ARTE ET ALIMONIO” L’ARTE DIVENTA IL CIBO DELL’ANIMA, ROMA 31 MARZO 2016

 

A Roma la mostra che mette d’accordo l’arte e il cibo; ovvero l’arte come cibo dell’anima, in contrapposizione al cibo materiale, nutrimento del corpo, al quale partecipa anche Francesca Bastoni, giovane artista milanese. Cibo e arte, distanti nella forma, ma indissolubilmente legati nella vita. E’ la falsariga sulla quale si articola  la “Prima Edizione della Biennale D’Arte Quantistica – Quantum Art”, che inaugura il 31 Marzo 2016, alle 19.00, presso la Silber Gallery di Roma, dell’Associazione Purificato, Viale Regina Margherita n 92.

Espongono le loro opere diciotto artisti internazionali, fra i quali appunto  Francesca BASTONI di Milano, che presenta delle elaborazioni ispirate al futurismo ed al cinema, Carmen BASILE,  Helena CARVALHO, Margarita CIMADEVILA, Elisabetta DENTI, Roberto DENTI, Fausta DOSSI, Gabriella FABBRI, Maurizio GATTI, Li JIN, Maria Margherita MARTINELLI, Nicola ORMAS, Robert POPE, Massimo PREGNOLATO, Robert TODONAI, Wolfgang TRETTNAK, Tang XUECUNG, Tang ZHENG

Francesca Bastoni pittrice, fotografa e giornalista milanese, ha elaborato immagini quotidiane, misteriose e nascoste della città di Milano; luoghi insoliti, fotografati in lunghi e solitari pellegrinaggi, per dar loro una nuova fantastica vita. E’ presente alla Biennale di Roma con due opere: “PERFORMANCE FUTURISTA”, ripresa durante uno spettacolo teatrale su Marinetti, scritto e interpretato dall’attore e regista milanese Massimiliano Finazzer Flory e “LOCATAIRE CHIMERIQUE” ovvero “L’inquilino stregato”, un omaggio al romanzo visionario omonimo di Roland Topor.